AVVOCATI Sciopero al contrario e presidio continuo in tribunale

252

tribunale_capograssi1 DICEMBRE 2011 – Se gli avvocati di Avezzano hanno deciso di scioperare a tempo indeterminato (nella sostanza: di astenersi dalle udienze), quelli di Sulmona hanno questa sera optato per la soluzione opposta, cioè di stare sempre in tribunale, garantendo, giorno e notte, un presidio che faccia considerare il palazzo di Piazza Capograssi come il punto di riferimento di tutta la città e di tutto il circondario. L’obiettivo è comune ad entrambe le cittadine dell’entroterra abruzzese: evitare la soppressione dell’istituzione più grande e più significativa. Ma le strade per raggiungere questo scopo sono diametralmente opposte. L’assemblea, coordinata dal presidente degli avvocati, Gabriele Tedeschi, è stata “aperta” e vi ha partecipato, tra gli altri, il sindaco Fabio Federico.

 

In verità, i modi per applicare la delega, conferita dall’assemblea, il Consiglio dell’Ordine di Sulmona dovrà vagliarli nelle prossime ore, anche con la verifica della disponibilità del personale di cancelleria. Parlare di far funzionare il tribunale 24 ore su 24 è molto impegnativo sotto l’aspetto dell’organizzazione e, per evitare che si trasformino in un bivacco, le aule del Palazzo dovranno essere dotate di supporto logistico come se le udienze si tenessero senza soluzione di continuità.

Sullo stesso argomento in questo sito: “Onorevoli, per un po’ fatevi da parte” nella sezione SPIGOLI e “Tribunale aperto anche di notte dalla prossima settimana” nelle BREVI, con l’elenco delle fasce dei turni degli avvocati.