BRIGANTI SI’ MA CON UN CUORE COSI’

232

IN SENTIERO TURISTICO CONTROCORRENTE PER DISABILI SULLE TRACCE DI CHI SI OPPOSE ALLA BARBARIE PIEMONTESE

26 MAGGIO 2023 – Dal 18 al 24 giugno un gruppo composito di protagonisti percorrerà il “Cammino dei Briganti“. Tra di loro ci saranno anche persone con disabilità motoria, con disabilità sensoriali (alla vista e all’udito), con disabilità cognitive e malati oncologici: l’Appennino è per tutti.”Briganti e inclusivi” è un progetto volto a connettere luoghi, natura e persone normodotate e persone disabili lungo le tappe del Cammino dei Briganti, in Abruzzo, a cavallo tra il Cicolano e la Marsica. Nasce per promuovere una nuova idea di cammino, capace di ampliare la platea delle tipologie di pubblico adeguando la percezione in base alle singole esigenze.

“Briganti e inclusivi” ha per obiettivo di proporre – tra i primi a livello nazionale – un cammino pronto ad accogliere persone con disabilità differenti, diventando quindi un esempio da seguire in ambito di turismo accessibile e “aprendo” a tutti le risorse culturali ed ambientali, solitamente inaccessibili. Il “Cammino dei Briganti” attraverso l’utilizzo delle joelette, la disponibilità di conduttori esperti, la presenza di associazioni di categoria, l’esperienza di guide e l’entusiasmo dei partecipanti, permetterà di coinvolgere davvero tutti.

Scelta conforme allo spirito eroico del generale Borjes per una battaglia disperata eppure necessaria a ripristinare la legalità infranta dagli Inglesi nel contesto delle grandi potenze europee e nello scenario di conquista delle risorse del sud d’Italia. Sul “sentiero” di Sante Marie non va di moda un turismo di cassetta, quanto un’esperienza solidale che punta a far sentire tutti partecipi. Un po’ come sarebbe stata l’Italia se fosse partita dal tricolore che Francesco II issò a Napoli prima che giungesse Garibaldi.

Please follow and like us: