COMPATTI I SINDACI DELLA VERA LINEA ROMA-PESCARA

189

25 APRILE 2021 – I sindaci di Sulmona, Tivoli, Guidonia, Vicovaro, Mandela, Oricola , Carsoli, Tagliacozzo, Avezzano, Pescina, Scanno, Pettorano, Pratola Peligna, Prezza, Secinaro, Goriano Sicoli, Molina Aterno e Pescara hanno partecipato ad un incontro “da remoto” per esaminare le prospettive della linea ferroviaria Roma-Pescara.  Hanno ribadito che “l’inserimento nel corridoio intermodale è l’unica garanzia per l’attuazione di un programma a lungo temine di investimenti infrastrutturali per uscire dall’isolamento delle aree interne di Lazio e Abruzzo  e per consentire il collegamento tra i due mari in un sistema moderno di trasporti necessario per insediamenti produttivi e sviluppo per le intere regioni”. Dall’incontro è emersa la convinzione che anche l’adeguamento della linea, con 620 milioni su 6,5 miliardi di investimento previsto per il Recovery plan potrà essere portato a termine nei tempi programmati “solo se rientreremo nelle reti internazionali di trasporto destinatari delle maggiori risorse economiche nazionali ed europee“.  Il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, ha affermato: “Affiancheremo le associazioni datoriali e sindacali abruzzesi e su loro proposta parteciperemo alla consultazione della Commissione Europea per proporre emendamenti all’attuale regolamento per la revisione delle reti Ten T che possano valorizzare le esperienze delle Zone Economiche Speciali”.