Galli Della Loggia: “Alla politica in Italia manca la componente cattolica”

258

L’INTERVENTO ALLA CONSEGNA DEI PREMI CAPOGRASSI

23 APRILE 2016 – La condizione di grave degrado della politica in Italia potrebbe ascriversi anche all’abbandono del cattolicesimo dalla vita politica:

ha prospettato questa chiave di lettura Ernesto Galli Della Loggia che ha ricevuto il “Premio Capograssi” per l’attualità storica e che ha individuato nell’esempio del giurista sulmonese una significativa testimonianza cattolica. “La Chiesa e i cattolici – ha anche detto Galli Della Loggia – non parteciparono alla costituzione dello Stato italiano per le note contrapposizioni, ma la Chiesa e i cattolici sono tra i fondatori della democrazia in Italia”. L’intellettuale ha anche attribuito alla riduzione dell’insegnamento della Storia nelle scuole medie superiori la causa del disimpegno dei giovani dalla politica: “Per partecipare alla vicenda sociale occorre conoscere quel che c’è stato prima” e ha dubitato seriamente che un liceale che leggesse oggi pagine di Capograssi potrebbe comprenderle.