GLI ARCHITETTI DEBBONO RICOSTRUIRE ANCHE LA COERENZA

338

NUOVO CONSIGLIO APPENA ELETTO E BILANCIO DELLA MANIFESTAZIONE ABORTITA L’ANNO SCORSO

5 FEBBRAIO 2018 – Si è insediato oggi il nuovo Consiglio dell’Ordine degli architetti della provincia dell’Aquila, che rimarrà in carica per il quadriennio 2018-2022. Presidente è stato confermato l’arch. Edoardo Compagnone, di Avezzano, vice-presidente l’arch. Antonio Del Boccio, di Sulmona, tesoriere l’arch. Antonio Bolino di Sulmona e segretario l’arch. Giuseppe Cimmino dell’Aquila.

Compagnone è stato in trincea nella protesta che la scorsa primavera ha visto confrontarsi il Comune e l’Ordine per la gestione delle pratiche della riparazione degli edifici danneggiati dal sisma e, in genere, per il funzionamento degli uffici comunali, assolutamente inadeguato alle esigenze dei tecnici. La manifestazione per il Corso Ovidio, concordata con gli altri ordini professionali, fu sospesa anche per il pressante intervento dell’assessore regionale Andrea Gerosolimo, che fece un giro telefonico alle prime luci dell’alba anche a chi era ricoverato in ospedale. Non si è mai capito perchè un assessore regionale si immischi nelle strategie degli ordini professionali (se non per togliere dall’imbarazzo la sindaca da lui posizionata a Palazzo San Francesco), ma soprattutto non si è mai capito perchè gli ordini professionali si lascino…immischiare.

Magari un po’ più di coerenza non guasterebbe nel nuovo consiglio degli architetti.