Graziani:”Il sindaco sarà il primo invitato”

245

L’ORGANIZZAZIONE DEL CONVEGNO SULLA TRANSUMANZA RIPRENDE L’IDEA DEL COMMISSARIO DEL PARCO NAZIONALE

6 GIUGNO 2013 – La coordinatrice del convegno “Valori della transumanza per il terzo millennio”, Mariapia Graziani, ha intenzione di invitare il sindaco che risulterà eletto dal ballottaggio di lunedì e martedì prossimi.

Sarà il primo impegno del nuovo sindaco: la sua presenza potrebbe sottolineare come la città deve pensare subito al progetto di diventare la “Capitale dei Parchi”, secondo l’efficace immagine suggerita da Giuseppe Rossi, Commissario del Parco Nazionale d’Abruzzo, la più autorevole delle istituzioni per la tutela della natura.

Il punto di vista di Rossi non è stato finora ripreso da nessuno dei sindaci del centro-Abruzzo, che hanno sottovalutato completamente lo spunto per una vera inversione di tendenza dello sviluppo cittadino. “Trovo molto interessante – osserva la dott.ssa Mariapia Graziani – l’opera di sensibilizzazione che “Il Vaschione” sta conducendo su questo argomento dopo aver preso lo spunto dall’intervento di Rossi a Sulmona alcuni mesi fa e colgo anche il riferimento, nell’articolo di oggi, alla assenza, tra i relatori del convegno, degli amministratori. E’ indispensabile, allora, che il messaggio della “transumanza” e dell’”avvenire” (l’uno legato all’eredità lasciata dall’altra) venga rielaborato dal nuovo primo cittadino di Sulmona, anche il giorno dopo, a poche ore, dalla divulgazione dei risultati”.

Il Sindaco non potrà non essere presente, anche per un altro motivo. Il primo dei relatori del convegno “Il futuro della memoria”, il prof. Raffaele Colapietra, è proprio lo storico che, quasi in simultanea con il dott. Rossi, ha affermato che il vero capoluogo d’Abruzzo è Sulmona, per la sua posizione, per la sua storia e soprattutto per il ruolo che si compenetra tutto in caratteri davvero abruzzesi (in questo individuando un partner nella città di Lanciano, all’altro versante dell’unico massiccio montuoso totalmente abruzzese come la Majella). Probabilmente l’occasione del convegno sulla “Transumanza per il terzo millennio” (sottotitolo di quello che si terrà dalle ore 10,30 di martedì alla “Sosta celestiniana”, in Viale della Repubblica, nella sala di ricevimento dell’area di distribuzione del metano, a due passi dall’ex centro commerciale dell’Ipersidis) non sarà riservata esclusivamente al ruolo di Sulmona nel contesto regionale, ma di certo è il primo segno che persone animate da intenti del tutto diversi dal campanilismo guardano a Sulmona come alla città-guida di un fenomeno che si svilupperà ancora molto nel futuro, cioè al turismo di alta qualità.