I SULMONESI AGLI SCAMPOLI DI PAZIENZA CON IL SINDACO RANALLI

338

DAI MESSAGGI PER IL COMITATO PRO-PESCARA IL TERMOMETRO DELLA PUBBLICA OPINIONE

13 GIUGNO 2015 – “Lei è obbligato a rispondere al comitato”;

“La prego cortesemente di voler agevolare la conferenza della Dr. Marchegiani!”, “Può rispondere alla richiesta del Comitato?” e tanti “Rispondi al Comitato”.

Sono questi i messaggi che, per iniziativa di questa testata giornalistica, sono stati scritti sulle cartoline rivolte al sindaco di Sulmona. Ranalli, nonostante fino ad oggi siano trascorsi quasi quaranta giorni dal protocollo di una richiesta ufficiale del Comitato per il coordinamento delle iniziative per il passaggio di Sulmona alla Provincia di Pescara”, costituito nel novembre 2013, non accenna minimamente né a rispondere, né a dire che potrebbe concedere l’aula consiliare, oppure il cinema Pacifico, oppure la saletta Mazara, oppure un sottoscala per ospitare la dott.ssa Paola Marchegiani, assessora alla Cultura di Pescara sulla designazione di Sulmona a capitale della cultura per il 2017.

Le prime mille cartoline conterranno questo invito. Se Ranalli non risponderà, dimostrando di essere anche maleducato oltre che politicamente sconsiderato, le successive mille conterranno l’invito a starsene a casa e a non ingombrare più il percorso della città verso la sua salvezza, già insidiata fortemente da Franco La Civita e  Bruno Di Masci quando hanno fatto i sindaci.