La protesta riscalda gli avvocati senza stufe

250

6 DICEMBRE 2011 – E’ andato tutto bene nel presidio degli avvocati durante la prima notte in tribunale: anche negli intervalli del riscaldamento. Infatti, la disciplina del funzionamento delle caldaie non ha potuto subire eccezioni, ma la temperatura tiepida, con lo scirocco che si è abbattuto sulla città per tutta la giornata di ieri e per la notte, non ha fatto sentire i morsi del freddo.

Al banco per la raccolta delle firme si sono avvicinati anche in molti curiosi, che della tematica della revisione delle circoscrizioni giudiziarie non avevano mai sentito parlare. Anche la raccolta delle firme è proseguita senza interruzioni.

La protesta, alla quale gli organizzatori hanno voluto dare un profilo di decorosa eleganza, potrebbe essere affiancata dalla mobilitazione che si annuncia con una seduta di tutti i consigli comunali del comprensorio sulmonese nel palazzetto dello sport a Via XXV aprile: l’incontro è stato sollecitato dai Comitati cittadini e la proposta è stata sostenuta anche dal consigliere comunale Gaetano Pagone.