La terra e la Napoli dei fuochi

244

7 GIUGNO 2016 – Domani alle ore 17,30, presso la Sala Azzurra della Camerata Sulmonese,

” Liberincontro# ” con Fabrizio Galadini che commenterà il libro “Fuoco su Napoli” di Ruggero Cappuccio (Feltrinelli).  Nel volume si ipotizza una situazione in cui I Campi Flegrei stanno per esplodere e la città sarà presto invasa dall’acqua e dal fuoco. Una immane distruzione che è una fine ma anche un principio.”La ricostruzione, la più gigantesca ricostruzione della storia”.

Allora il Vesuvio è endemico: se non c’è una eruzione del “vulcano cattivo”, gli uomini se la procurano quasi programmandola, come fa l’avv. Ventre nel racconto di Cappuccio, che ha scritto, tra gli altri, “Shakespea Re di Napoli” e “Le ultime sette parole di Caravaggio e “Edipo a Colono”, lavorando molto di fantasia (per esempio, immaginando Edipo portato da Antigone con una vecchia sedia a rotelle).