Oggi assemblea tra le lacrime dei cancellieri

237

FANNO APPELLO ALLA CITTADINANZA PER EVITARE I TRASFERIMENTI

26 NOVEMBRE 2012 – Si affidano alla città, dopo aver riposto fiducia nella Giustizia ed essere stati svillaneggiati dal Ministero.

I dipendenti del Tribunale di Sulmona hanno indetto una assemblea oggi dalle ore 12 alle 14 per parlare delle “problematiche ed iniziative da intraprendere”. Tengono a sottolineare che “l’assemblea sarà aperta al pubblico e sono invitate a partecipare tutte le forze politiche del territorio e rappresentanze di tutte le amministrazioni comunali ricomprese nel circondario del Tribunale di Sulmona”. E’ un appello al popolo, come facevano i tribuni, ed è, quindi,  l’”ultima spes”.

C’è da vedere quali politici parteciperanno: se Paola Pelino e Maurizio Scelli, oppure Legnini o lo stesso Lolli: tutti capitani del popolo che a Montecitorio hanno votato per sopprimere i tribunali di Sulmona, Vasto, Lanciano e Avezzano e che poi hanno lasciati da soli i cancellieri a vedersela con i funzionari del Ministero. Non hanno partecipato all’udienza neanche mascherati.

Speriamo che non siano avanzati lacrimogeni dal Ministero della Giustizia, perchè potrebbero essere dirottati a Sulmona per sgombrare l’aula dell’assemblea, visti i metodi dei “tecnici”. Ma lacrime i cancellieri ne hanno anche senza ordigni.