Quanti laici intorno agli enti ecclesiastici

252

28 GIUGNO 2012 – Il fior fiore dei laici della città ha preso posizione sul commissariamento della Confraternita di Santa Maria di Loreto. Gente che non ha mai messo piede in chiesa negli ultimi trent’anni vuole sapere perchè e per come il Vescovo

si intromette negli affari di un ente ecclesiastico; giornalisti che sfoggiano la teoria della libera Chiesa in libero Stato hanno lanciato a gara la notizia che da adesso a gestire i Lauretani non ci siano più brav’uomini pratici e di poche cerimonie, ma un commercialista. “Ma saranno pure fatti miei”, potrebbe rispondere mons. Angelo Spina, riprendendo la risposta che Zoff mollò a Silvio Berlusconi che pretendeva giustificazioni su una certa scelta della squadra.

Magari da laici ci si dovrebbe interrogare se sia di buon gusto vendere le esequie dei comuni mortali, come fa la Confraternità della Trinità, e poi allestire, creando facili aspettative, anche quella della mattina di Pasqua.