Sorpresa: L’Aquila in controtendenza con l’economia che tira

286

E ALL’UNIVERSITA’ NON C’E’ IL CALO DI ISCRIZIONI

13 FEBBRAIO 2013 – Diffuse le ultime statistiche sulle iscrizioni nelle università italiane: calo cospicuo e progressivo in tutta Italia, a Teramo sopra la media nazionale, comunque anche Pescara e Chieti non se la passano bene. Risultato in controtendenza a L’Aquila, dove non si registrano diminuzioni di iscritti.

Diffuse le ultime statistiche sul mercato immobiliare: calo vertiginoso in tutto il Paese, soprattutto per l’IMU, Abruzzo in linea con questo calo, soprattutto a Pescara, che subisce falcidie nelle valutazioni e nelle contrattazioni. Risultato in controtendenza a L’Aquila, dove il costo per metro quadrato di una abitazione aumenta, pare per i segni di ripresa dell’economia.

Che non si sia ecceduto un po’ negli aiuti post-terremoto? Del resto, per tenere blindato il cratere ed escludere Sulmona c’è voluto tutto l’apparato dello Stato, a contrastare anche una decisione del TAR. Anche il terremoto per gli aquilani significa trasformare un problema in una opportunità.

Please follow and like us: