“SPORCATEVI E PURIFICATEVI”

123

12 SETTEMBRE 2021 – Sulla necessità che la fede sia accompagnata dalle opere e che queste siano rivolte gratuitamente a tutta una comunità don Gilberto ha intrattenuto i molti presenti alla messa delle 11 nell’Annunziata. “Non si può rispondere alla richiesta di testimoniare la propria fede lasciandola inaridire senza la concretezza del “fare”; né si può rispondere: “Ma io debbo prima pensare a chi mi vota””, con chiaro riferimento alla campagna elettorale che incalza tutta la città. Il sacerdote ha poi tratto un esempio dalla vicenda di una camicia della fonte battesimale “che è destinata a passare attraverso la vita e non necessariamente a rimanere incontaminata”; e ha invocato, a tal riguardo, una continua purificazione, anche attraverso le opere, perché i cristiani non rimangano nel loro alveo, nella propria casa come nel proprio egoismo, a criticare quelli che fanno.