‘TACCI TUA, LE CORRIERE CHE SEMINANO PANICO

364

AL BIVIO DI PRATOLA INCOLONNAMENTI PRIMA DI UN DOSSO: NON COMINCIA AD ESSERE MATERIALE DA INDAGINE?

21 LUGLIO 2017 – Quando non vanno a fuoco costringendo i passeggeri a precipitose fughe verso la salvezza, le corriere di “TUA”, il fiore all’occhiello del “governatore” d’Abruzzo Luciano D’Alfonso creano rischi altissimi per la circolazione.

E’ successo oggi intorno alle 13 nei pressi dello svincolo autostradale della A25 nella Val Peligna (nella foto in alto), più precisamente all’incrocio (pericolosissimo perché coincidente con un dosso) di “Capo la Costa” nel territorio di Pratola Peligna. La corriera della “TUA” è rimasta ferma nella sua corsia, in direzione da Sulmona a Popoli ed ha creato una fila di auto e tir, bilichi, autoarticolati, furgoni, altre corriere fino all’Istituto Agrario, nel punto nel quale la SS 17 è stretta, dopo la variante a quattro corsie che finisce a Santa Brigida e prima dello svincolo autostradale.

Qualcuno, sbirciando tra il tratto di strada fino a poco dopo il dosso, ha tentato di superarla, ma pochissime auto e men che meno gli autocarri, così che ancora adesso il traffico è bloccato e l’intervento della polizia ha aggiustato un po’ le cose.

Le corriere di questa azienda tanto strombazzata con il vocabolario immaginifico di D’Alfonso costituiscono pericoli pubblici e sembra che, fino a quando non ci sarà una tragedia, vengano lasciate libere di incendiarsi o almeno di intasare, anche nei punti più pericolosi. Tra l’altro, oggi si è dimostrato che non camminano neppure in discesa, se l’autista non ha potuto tentare di togliersi da quel punto cruciale.

Ci sono otto procure della Repubblica in Abruzzo che possono intervenire per questo tipo di manutenzione, se si producono insidie per l’incolumità degli automobilisti, in un momento nel quale le leggi sono state molto inasprite per i reati commessi sulla strada. Parlare al cellulare comporterà la sospensione della patente per mesi: è più grave che mandare scassoni in giro sapendo che si trovano nelle condizioni che si dimostrano quasi ogni giorno?