FERLAINO: “AMO MOLTO SULMONA E TORNERO’ PER PARLARE DEL SUO RE”

265

IL “PRESIDENTE” SI DICE DISPOSTO A RIPETERE IL CONVEGNO CON EUGENIO BENNATO

10 NOVEMBRE 2016 – L’ing. Corrado Ferlaino ha messo in agenda una visita a Sulmona, preferibilmente per parlare ancora del Mezzogiorno e della sua antica Capitale, quella Napoli al quale è legato da filo doppio, per motivi professionali e per motivi strettamente… calcistici. Ferlaino due anni fa (per iniziativa del “Vaschione”; nella foto l’intervento dell’Ingegnere nell’aula consiliare di Introdacqua), in concomitanza dell’Immacolata Concezione che segnò nel 1861 la barbara fucilazione del gen. Joseph Borges a Tagliacozzo, partecipò ad un convegno in Introdacqua insieme a Eugenio Bennato (quest’ultimo eseguì anche brani del suo più recente CD, “Questione Meridionale”). “Sarebbe per me un vero piacere ripetere quell’esperienza – ha detto Ferlaino –  accanto ad uno dei maggiori artisti della musica come Bennato, che conosco da tempo e che ha saputo fare del Mediterraneo il luogo dei ritmi più belli, riprendendo molto dalla tradizione della sponda africana con le contaminazioni che da sempre la vera musica napoletana sa coltivare. Poi la sua ricerca sembra non avere mai fine; segno di una passione e di una preparazione più uniche che rare”.

Corrado Ferlaino (nella foto del titolo durante il convegno che si tenne l’8 dicembre 2014 nella ricorrenza della ingiusta fucilazione del gen. Joseph Borges a Tagliacozzo) ha conservato molti rapporti professionali anche con Roccaraso, dove anche la scorsa estate è stato acclamato in Piazza Giovanni Leone dalla folla di napoletani, che lo hanno fermato per chiedergli autografi.