GRANDI VENTI SULLA TESTA DI OVIDIO

239

D’ALFONSO HA SILENZIATO GEROSOLIMO

3 NOVEMBRE 2015 – Nuvole nere sulle sorti di Ovidio nel suo Bimillenario.

Il manifesto di “Cultura & Società” non è servito a dare la squilla a nessuno degli amministratori di Palazzo San Francesco, che di loro non organizzano neppure un cineforum e aspettano che a sborsare quattrini e mettere idee sia la Regione. Questa, a sua volta, se potesse trasferire Ovidio a L’Aquila con tutta la statua con la scusa che bisogna incoraggiare la ricostruzione metterebbe il “colpo” nell’attivo dei “Grandi eventi” per i quali ha la delega il sulmonese assessore regionale Andrea Gerosolimo. Designato alla carica, avrebbe potuto contare su un avvenire, ma immediatamente il presidente D’Alfonso ha puntualizzato che gli eventi da lui gestiti potranno essere “grandi”, ma non “grandissimi”: quanto basta per capire che a maneggiare Ovidio penseranno solo quelli che ancora D’Alfonso deve designare. A Gerosolimo potrebbe rimanere solo aria: grandi venti.