Il Psi agli altri partiti:”Vergognatevi!”

258

OTTANTA CANDIDATI CONSIGLIERI MESSI ALL’ANGOLO

29 MAGGIO 2013 – Monta il “caso Sulmona” anche sulla stampa nazionale; oggi “Il fatto quotidiano” riserva quasi una pagina a quella parte di Sulmona che avrebbe voluto Fulvio Di Benedetto e che, dati alla mano, avrebbe potuto votarlo al ballottaggio;

ed echi della vicenda sono riportati in tutti gli altri giornali, soprattutto per le anticipazioni sui ricorsi al Tar. Oggi prende posizione anche il Partito Socialista, che di “Sulmona Unita” capeggiata da Fulvio Di Benedetto faceva parte. Tuona il segretario regionale, avv. Massimo Carugno: “Quello che e’ successo a Sulmona, in occasione delle elezioni, e’ una vergogna cosmica. Lo e’ sotto il profilo giuridico perche’ una legge che si fonda tutta sul rapporto tra candidato sindaco e liste di consiglieri (tant’ e’ che una lista che non sia collegata a un potenziale sindaco non e’ presentabile) e che poi non prevede il meccanismo della sostituzione di un candidato sindaco se, come nel nostro caso, questo viene improvvisamente a mancare, obbligando la coalizione ad andare avanti lo stesso, e’ di una idiozia totale. E’ parimenti una grande vergogna sotto il profilo della democrazia perche’ un quarto dei sulmonesi e’ stato condannato a partecipare alle elezioni senza poter vincere esattamente come i gladiatori che nel colosseo venivano mandati a combattere contro 10 leoni armati solo di una spada di legno. E’ una vergogna sotto il profilo della morale e del decoro per aver costretto 80 candidati a fare campagna elettorale e una intera citta’ a decidere se votare o meno una persona deceduta impedendo che sul suo nome si posasse la dovuta e rispettosa coltre del silenzio. E’ infine una vergogna sotto il profilo dell’etica per chiunque che, avendone le possibilita’, non ha fatto nulla per far si che le elezioni si svolgessero nel rispetto della democrazia e della correttezza della competizione trincerandosi dietro la lettura della legge e ignorando, tacendo, i tanti rimedi a disposizione”.