LOTTIAMO L’OTTO NOVEMBRE

805

CHE FINE HA FATTO L’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE?

29 OTTOBRE 2021 – Noi che lottiamo tutti i giorni per la trasparenza al Comune di Sulmona, dobbiamo sapere da altre testate giornalistiche che l’otto novembre si riunisce il consiglio comunale. Noi che ci siamo presi una querela farlocca da Vincenzo Margiotta per un articolo scritto sul Cogesa, tanto farlocca che il Procuratore della Repubblica in persona ha chiesto l’archiviazione al giudice per le indagini preliminari (roba da andarsi a nascondere sotto una coltre di monnezza; roba che una figura così magra non era riuscita neanche a Franco Pingue nel 1975, quando su ordine di Domenico Susi ci dette querela perchè avevamo detto che i socialisti amministravano milioni come fossero noccioline, in anticipo di 17 anni sull’era di “Mani Pulite”, cioè sul fatidico 1992, che mostrò come i socialisti rubassero anche senza noccioline, e almeno riuscì a far fissare il dibattimento anche se poi il suo avvocato arrivò tardi in udienza per costituirsi parte civile); noi che… insomma stiamo dalla parte di chi impegna soldi ed energie per rinnovare dove c’è da rinnovare e per restaurare dove c’è da restaurare, tanto da sottoscrivere un’alleanza tra i nostri 5Stelle e il Pd, che cosa ci ritroviamo? Un Gianfranco Di Piero che convoca il Consiglio comunale a nostra insaputa. E non nel senso che non ci ha preventivamente consultato sulla data (lotto novembre, che oltre tutto coincide con il mainstream di un giornale della concorrenza, che lotta tutto l’anno e beato lui, con queste debolezze da covid), ma nel senso che non ci ha neppure informati dopo la convocazione, mentre sono stati informati pure quelli che gli hanno rifatto il pelo durante la campagna elettorale.

Chiariamo subito che l’otto novembre passiamo sui banchi dell’opposizione, dove cercheremo inutilmente Bruno Di Masci, ma forse pure Andrea Gerosolimo, che se non vince non partecipa, decubertianamente, e piange e strepita sui nemici che sono così cattivi e malpensanti.

Insomma, Annamaria Casini ci informava pure delle nottate di demuscazione; e Di Piero non ci dice neanche quali sono le mosche cocchiere che gli gireranno attorno lotto novembre, in vista di una… l’ottizzazione (non state a guardare troppo dove vanno gli apostrofi…).