A San Terenziano la resa dei conti tra Francesi e Borboni

304

battaglia_di_San_Terenziano1746 APRILE 2012 – Ha conservato l’aspetto di un passaggio strategico: strada statale, fiume e ferrovia che si sfiorano; una boscaglia che di recente è stata sfoltita dall’ANAS per cambiare radicalmente la strada e rettificarla; una taverna di quelle dove una volta ci si fermava nei lunghi viaggi; e un convento che controlla il tutto dall’alto.

E’ il punto più stretto della Valle Peligna sul lato Nord e sul finire del 700 fu teatro di una battaglia sanguinosa, rimasta nell’immaginario come l’aggressione dei “Francesi” contro i Borboni. Popoli sa qualcosa di un assedio spaventoso, che non servì a salvare il Regno delle Due Sicilie dall’avanzata dei “nemici”; anzi il Re stesso, dopo quello sfondamento, non si sentì più sicuro a Napoli.