Bennato e ancora meglio cresciuto musicista

301

RICERCA E SPLENDORE NELLE MUSICHE DELL’EUGENIO NAZIONALE 

4 APRILE 2016  – Ancora tanta energia, voglia di vivere, nostalgia per un Meridione d’Italia

che fu grande e che ha trasmesso le cose belle della Magna Grecia, prima delle cose brutte della Camorra e della Mafia. Partecipano all’ultimo lavoro (per la verità: l’ultima creatura dell’estro) di Eugenio Bennato: Vittorio De Scalzi (New Trolls), Michele Placido, Leon Pantarei, Basiliski Roots e lo stesso Eugenio Bennato (sia come autore che come artista). E’ suonato da musicisti come Pasquale Laino (Mango, Matia Bazar, Kletz Roim, Massimo Ranieri, Tosca), Felice Del Gaudio (Lucio Dalla, Biagio Antonacci, Mango), Alessandro D’Alessandro (Franco Battiato, Eugenio Bennato) e Antonino Barresi.

Il brano Ballatarantella viene presentato: “E’ una storia che vede sei vite, infelici e frustrate dalle avversità quotidiane, incrociarsi nella magia del fare musica insieme; infatti, grazie ad un misterioso biglietto che casualmente perviene a ciascuno di loro, i sei personaggi si troveranno a condividere l’esperienza concertistica, premessa di un nuovo futuro, per una vita diversa. Basato su un ritmo ossessivo e provocatoriamente “dance”, il brano trova uno straordinario equilibrio tra modernità elettronica ed echi recitativi e melodici provenienti dalla tradizione; accentuato anche dal testo: una filastrocca ripetitiva e ipnotica, metricamente scandita con l’incalzare ritmico dei “rapper”. Testo: O mare mangia o mare, ‘a terra mangia a terra O mare mangia a terra, ‘a terra torna mare O pisce mangia o pisce, l’uomo mangia l’uomo O pisce mangia l’uomo, l’uomo torna pisce Balla si t’abballa a cerevella Balla mentre abballaabballarrà Balla cu chi abballa a tarantella Balla mentre abballa,abballarrà Balla mentre abballarrà Balla mentre abballarrà Balla mentre abballa, balla Balla mentre abballarrà Lu nigghie, lu nigghie all’aria va… TRADUZIONE Il mare mangia il mare, la terra mangia la terra Il mare mangia la terra, la terra torna mare Il pesce mangia il pesce, l’uomo mangia l’uomo il pesce mangia l’uomo, l’uomo torna pesce Balla se ti balla il cervello Balla mentre balla, ballerà Balla con chi balla la tarantella Balla mentre balla, ballerà… Il nibbio, il nibbio vola… “RENANERA” è il titolo del nuovo album pubblicato su etichetta Taranta Power, prodotto sotto la direzione artistica di Eugenio Bennato”. Basta sentire per credere: https://youtu.be/Uu2AMBssi74.

Eugenio Bennato proprio nella fase più impegnativa del suo lungo curriculum di compositore ed esecutore è stato in Valle Peligna, tra l’altro l’8 dicembre 2014, per una iniziativa de “Il Vaschione” su Joseph Borges, il generale catalano che sostenne l’ultimo raggio di sole del Regno borbonico: ma la sua non è esaltazione della dinastia e tanto meno dell’organizzazione statale, quanto valorizzazione di quello che proprio lui chiama “Grande Sud” in una raccolta di musiche, frutto di ricerche accurate e pazienti.