Nitto Palma liquida la delegazione di Paola Pelino e La Civita chiede il perchè a Ranalli

242

10 AGOSTO 2013 – “O il consigliere Luigi La Civita non comunica con la sen. Paola Pelino, oppure la sua richiesta di chiarimenti sull’incontro avuto con il presidente della commissione giustizia Nitto Palma per la questione del tribunale è una provocazione”.

Peppino Ranalli va direttamente al problema per il quale ha convocato una conferenza stampa stamane: ed infatti, escluso che La Civita non comunichi con la senatrice del suo partito, resta solo l’opzione che la richiesta di chiarimenti sia stata la testa di ariete per ottenere un dibattito non previsto su un tema non sopraggiunto dopo la compilazione dell’ordine del giorno del consiglio comunale di ieri l’altro; quindi per un dibattito inammissibile. Insomma una risposta formale quella del sindaco, non fuori luogo, visto che sul piano formalistico la questione era stata posta da questa parte di opposizione. La Civita, bene informato del colloquio con Nitto Palma, ha esercitato il suo diritto formale di estendere al consiglio comunale tutte le informazioni su tale incontro.

Sotto un profilo sostanziale (se ancora questo interessa alla politica) era molto meglio che sulla trasferta romana calasse un velo pietoso: pare che Nitto Palma, coerente con quanto aveva detto meno di due anni fa alla delegazione di Sulmona circa la sorte più che segnata del tribunale (quando il Pdl aveva concorso con il Pd a cancellare il tribunale di Sulmona), abbia liquidato in meno di un minuto Paola Pelino, il sindaco Peppino Ranalli, il presidente degli avvocati Gabriele Tedeschi e chi altri formava la delegazione, dicendo loro che si trovassero contenti che il tribunale non chiude il 13 settembre prossimo. Questo Ranalli non lo ha detto; probabilmente La Civita lo sapeva e voleva che lo dicesse Ranalli in Consiglio (il famoso”Va avanti tu, chè a me viene da ridere”).

Insomma, dell’impegno, che Paola Pelino assunse solennemente nell’aula consiliare un mese fa, di sostenere il “question-time” al Senato, non si è avuto né un time e tanto meno una question (chi pone questions nel Pdl non viene rieletto). Nitto Palma ha mal sopportato che Paola Pelino gli portasse il sindaco e lo ha trattato malissimo: e Luigi La Civita chiede spiegazioni al sindaco?