Ovidio tra noi

254

15 GIUGNO 2017 – “Il dato scientifico che oggi abbiamo acquisito è che la morte di Ovidio non avvenne nel 2017, ma nel 2018” ha detto l’arch. Raffaele Giannantonio presentando oggi il  convegno sulla trasformazione perenne.

 

Così facciamo in tempo fino all’anno prossimo a prendere l’aereo per Costanza e a chiedere direttamente al Sulmonese perché mai Augusto lo relegò.