Risparmiano sulla Sanità e aumentano le indennità al Presidente della Regione

239

Indecente retroscena della seduta di giovedì all’emiciclo

12 APRILE  2015 – “Il Fatto quotidiano” di oggi riporta un interessante retroscena degli avvenimenti all’Emiciclo giovedì scorso.

Il presidente percepirà una indennità di ulteriori 1.800 euro al mese. Il giornale mette in risalto che questo avveniva “mentre fuori migliaia di manifestanti protestavano contro la riorganizzazione della rete ospedaliera, con quattro punti nascita che stavano per chiudere”. Hanno votato in massa la maggioranza di centrosinistra e la minoranza di centrodestra (quella che organizza la occupazione dell’aula consiliare a Sulmona…). “Gli unici ad opporsi sono stati i consiglieri del Movimento 5 Stelle, che hanno votato con sei no” osserva il giornalista Marco Manzo che conclude: “Naturalmente il fortunato consigliere-presidente non perderà l’assegno mensile da 11 mila euro lordi (9 mila netti) che si andrà ad aggiungere all’indennità di funzione e alla possibilità di scegliersi un portaborse per 36 mila euro annui”.

Non c’è traccia alcuna di questa furbata nella stampa regionale, tutta impegnata a reggere il microfono all’assessore Paolucci per magnificare i tagli alla Sanità.