IL TRENO GENTILE DELLA STORIA

286

I GENNAIO 2024 – Ha deciso di comprare casa e ristabilirsi a Sulmona, dove è nato ed ha studiato fino al Liceo Scientifico, l’ing. Maurizio Gentile, che è stato amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana e che qui è ripreso insieme alla scolaresca e alla docente Elvira Del Nunzio, a sua volta nipote di un direttore generale delle Ferrovie, Peppino Renzetti. Un binario già segnato, quindi, per un treno di ricordi, in comoda prima classe (sezione B), con la differenza, rispetto ai convogli, che le lezioni incominciavano e finivano in perfetto orario e l’apprendimento era rigoroso e non era affidato a semplici… coincidenze.

Riconosciamo tra i tanti, per esempio, Pasqualino Cerasoli (il primo da sinistra nella terza fila) e qualcun altro (chi si rivede in questa foto, può segnalarcelo, per noi non esistono lettori di… seconda o terza classe). Maurizio Gentile? Facile individuarlo, è l’unico con gli occhiali. Era stato anche lui alle “Elementari” dei “Gelsomina’s boys”, come il protagonista di un racconto del Gizio e l’allievo intervistato alla maturità e alla pensione raggiunta.

Please follow and like us: